Soci


Andrea Sforzi


Biografia

Zoologo, esperto di eco-etologia e conservazione dei vertebrati, principalmente mammiferi. Si è laureato a Perugia nel 1991 con Bernardino Ragni con una tesi sulla micromammalofauna del Parco Regionale della Maremma ed ha conseguito nel 2002 un Dottorato di Ricerca in Biologia Evoluzionistica con Sandro Lovari sulle stime numeriche di ungulati selvatici.

Sin dalla fine degli anni '80, in seno al gruppo di ricerca di Bernardino Ragni, si è occupato di numerosi aspetti del gatto selvatico, dalla eco-etologia alla sistematica, biogeografia, variabilità genetica e fenotipica, conservazione. Cura un progetto di coordinamento nazionale sulla specie, con lo scopo di vagliare, verificare e mappare le segnalazioni provenienti sia da esperti, sia da appassionati.

È stato per circa 12 anni consulente faunistico per il Parco Regionale della Maremma, redigendo piani per il monitoraggio e la gestione del cinghiale, oltre a piani di gestione dei SIC e progetti di conservazione di vertebrati.

Collaboratore del Museo di Storia Naturale della Maremma dal 1991, dal 1997 ne ha assunto la direzione.

Ha al suo attivo numerose pubblicazioni su riviste internazionali su questi temi. Dal 2004 è responsabile scientifico del progetto di reintroduzione del Falco pescatore in Italia. Dal 2011 inizia ad occuparsi di citizen science, in collaborazione con il team del progetto inglese OPAL (GB). Dal 2012 ha preso parte attiva al processo di creazione della European Citizen Science Association (ECSA). Dall 2014 è membro del Board of Directors di questa associazione. Tra le principali attività in questo ambito ha curato la traduzione italiana dei “Dieci principi di citizen science”, coordinato e partecipato alla sessione “Musei e scienza dei cittadini” alla Conferenza internazionale “Citizen Science – Innovation in Open Science, Society and Policy” (Berlino, 2016).
È il curatore del capitolo di un libro sull’argomento (UCL Press, 2018). È stato tra gli organizzatori del primo convegno internazionale italiano di citizen science (Roma, novembre 2017). È uno dei promotori del gruppo di lavoro informale italiano su CS: Citizen Science Italia (CSI). Dal 2016 è membro dell’Advisory Board del progetto OPAL (GB).






Torna all'archivio soci
Associazione Teriologica Italiana Onlus
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"
Università di Roma "La Sapienza" - Viale dell'Università, 32
I-00185 Roma (RM)