Quando intervenire?

Un pipistrello a terra è sempre un pipistrello in difficoltà e quindi ha bisogno di soccorso

Ricorda

I pipistrelli sono mammiferi protetti dalla legge e sono molto particolari: per non rischiare di peggiorare la situazione, è fondamentale contattare il prima possibile un centro recupero o uno dei nostri esperti.

Giovane di Pipistrello di Savi (Hypsugo savii)

Hai trovato un pipistrello? Contatta un esperto e consulta le linee guida per il primo soccorso!

SOS Chirotteri

Qui trovi l’elenco degli esperti di chirotteri divisi per Regione e dei Centri Recupero Fauna Selvatica con cui collaborano.

Basilicata

Antonio Fulco: 3393376274

Pier Paolo de Pasquale: 3493049615

Campania

NA – Danilo Russo

Emilia Romagna

BO – Monia Cesari: 3897816944

PC – Antonio Ruggieri: 3479809797

Friuli Venezia Giulia

TS – Servizio Musei Scientifici

Lazio

RM – Alessandra TomassiniTutela Pipistrelli Onlus: 3393605949

RM- Leonardo Ancillotto: 3475288133

VT –  Vincenzo Ferri, Centro Studi Arcadia: 3402909929

Liguria

IM – Mara Calvini: 3398568100

Lombardia

Sportello pipistrelli : 3473941266 orari: 10:00 – 12:00 / 15:00 – 17:00

BG-BS-LC – CRAS WWF Valpredina: 035956140 orari:10.00 – 12:00 / 14:30 – 18:00

VA – Provincia di Varese, Polizia Locale Provinciale – Nucleo Faunistico: 0332867909

Marche

Cristiano Spilinga, Studio Naturalistico Hyla: 3398644946

Molise

Pier Paolo de Pasquale: 3493049615

Federica Roscioni: 3288719511

Piemonte

TO – Vigilanza Faunistico-ambientale: 0118616986; fax 0118616973; da lunedì a giovedì 9-12,30 e 14-16; venerdì 9-12,30

Puglia

BA – Pier Paolo de Pasquale: 3493049615

Sardegna

SS – Mauro Mucedda Centro Pipistrelli Sardegna: 3293605874

Gaetano Fichera: 3490693130

Sicilia

PA – Ivy di Salvo: 3274213595

PA – Antonio Fulco: 3393376274

CT – Gaetano Fichera: 3490693130

Toscana

PT – Gianna Dondini & Simone Vergari: 3492952463

Trentino Alto Adige

BZ – Christian Drescher Eva Ladurner , Museo Natura Alto Adige: 0471412964

Umbria

Cristiano Spilinga, Studio Naturalistico Hyla: 3398644946

Veneto

PD – Carlotta FassinaLipu di Padova: 3401392002

RO – Claudio Vallarini: 3406757581

RO – Vigilanza Venatoria: 800998636

RO – Centro Recupero Animali Selvatici di Polesella: 3394682583

 

Se risiedete in una regione per la quale non compare l’indicazione di un esperto chirotterologo, rivolgetevi all’esperto delle regioni confinanti.

Cosa fare

Prendere il pipistrello delicatamente, magari aiutandosi con un panno.

Mettere l’animale in una scatola di cartone pulita, coprendo il fondo con della carta assorbente e facendo dei forellini per l’areazione.

Piccolo di pipistrello. L’assenza del pelo indica che è nato da pochi giorni

 

Evitare di manipolare ulteriormente il pipistrello e posizionare la scatola in un luogo silenzioso.

Dare solo qualche goccia d’acqua con un contagocce o una siringa senz’ago.

Mettere nella scatola un piccolo contenitore con l’acqua (vanno bene i tappi delle bottiglie di plastica).

Indipendentemente dalla stagione in cui avviene il ritrovamento, appoggiare la scatola per metà su una borsa dell’acqua calda per consentire al pipistrello di potere scegliere la temperatura che preferisce.

Chiamare tempestivamente un centro recupero fauna selvatica per avere ulteriori consigli.

Cosa non fare

Non dare alcun cibo di propria iniziativa (NO: latte, frutta, pane, miele, carne).

Individuo adulto di Pipistrello pigmeo (Pipistrellus pygmaeus)

 

Non mettere il pipistrello in gabbie per uccelli.

Non tenere l’animale in luoghi rumorosi.

Non afferrare mai i pipistrelli per le ali.

Non utilizzare attrezzi (pinze o oggetti appuntiti) per prendere il pipistrello.

Associazione Teriologica Italiana Onlus
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"
Università di Roma "La Sapienza" - Viale dell'Università, 32
I-00185 Roma (RM)